Polpettone in crosta

Se volete fare bella figura con i vostri ospiti per qualche occasione importante il polpettone in crosta è sicuramente quello che fa al caso vostro! Fragrante all’esterno grazie allo strato di pasta sfoglia e morbido all’interno 🙂

INGREDIENTI:

500 gr macinato di tacchino
30 gr pangrattato
1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato
latte qb
un pizzico di sale e pepe
1 rotolo di pasta sfoglia di forma rettangolare
100 gr di speck
1 tuorlo

PROCEDIMENTO:

Inserite in una ciotola il macinato di tacchino, il pangrattato e il latte, poi aggiungete il parmigiano grattugiato, il sale e il pepe. Iniziate ad impastare fino a che non avrete ottenuto una consistenza compatta ed omogenea; mettete in frigo 15 minuti per ottenere un risultato ancora migliore. Prendete il rotolo di sfoglia dal frigo e srotolatelo, sistematevi sopra le fette di speck, leggermente sovrapposte le une alle altre e al centro sistematevi il macinato. Dategli la forma del polpettone e poi chiudetelo con lo speck e con la sfoglia avendo cura di saldare bene per non farlo aprire in cottura. Spennellate la superficie con un tuorlo d’uovo per ottenere una bella doratura. Infornate a 180°C per circa 1h in forno ventilato preriscaldato (potete coprire la superficie per evitare che si bruci oppure cuocere nella parte bassa del forno per spostarlo poi più su alla fine).

Struffoli al forno

Le tradizioni sono tradizioni è vero! E gli struffoli a casa mia si fanno al forno da anni.. non per una questione di dieta o altro, ma proprio perchè nonna li ha sempre fatti così e a noi piacciono tanto. Se poi sono pure più sani tanto meglio 🙂

Ingredienti:

180 gr di farina 00
250 gr di miele
60 gr di zucchero
2 uova
3 cucchiai di olio evo
80 gr di nocciole tostate
confettini colorati per guarnire

Procedimento:

Mettete sulla spianatoia la farina a fontana e incorporatevi zucchero, uova e olio evo formando un impasto bello compatto. Lavoratelo aggiungendo, se necessario, altra farina e formate delle strisce sottili. Tagliate con un coltello dei dadini della stessa grandezza delle nocciole e inseriteli su una teglia rivestita di carta forno. Cuocete a 180 °C in forno ventilato preriscaldato finchè non avranno raggiunto una bella doratura (il tempo dipende dalle dimensioni e dal forno). Quando saranno pronti lasciateli raffreddare fuori dal forno mettete a scaldare il miele in una pentola. Quando sarà pronto e ancora caldo versatevi dentro gli struffoli, mescolate rapidamente e poi trasferite il tutto in un vassoio. Aggiungete le nocciole tostate e date al composto la forma desiderata. Infine decorate con i confettini colorati.

Calamari ripieni con fantasia di verdure

Adoro preparare e mangiare questo piatto di pesce, sia d’estate che di inverno, apportando qualche piccola modifica in base alla stagione! Da un paio di anni lo proponiamo anche al cenone della Vigilia di Natale e piace tanto! Questa volta l’ho accompagnato con delle verdurine miste, in parte a tocchetti e in parte in crema.

Ingredienti:

6 calamari
180 gr pangrattato
1 uovo
Olio evo qb
1 ciuffo di prezzemolo
1 spicchio di aglio
1 pizzico di sale e pepe, una decina di olive verdi

Per il contorno di verdure:
2 zucchine
2 carote
2 melenzane
1 peperone giallo grande o 2 piccoli
5-6 pomodorini
1 cipolla
Olio evo qb
Un pizzico di sale

Preparazione:

Pulite bene i vostri calamari, tagliate via i tentacoli e iniziate a sminuzzarli. Preparate una padella con dell’olio, uno spicchio di aglio e metteteli a cuocere per 10-15 minuti aggiungendo dell’acqua. Una volta raffreddati ed eliminato l’aglio andiamo ad assemblare il ripieno. Sbattete un uovo intero con un pizzico di sale e di pepe, aggiungete il pangrattato, il prezzemolo, una decina di olive verdi sminuzzate e i tentacoli. Mescolate il tutto, mi raccomando dovete ottenere un ripieno bello compatto altrimenti fuoriuscirà in cottura. Prendete i vostri calamari e aiutandovi con un cucchiaio farciteli e chiudete con uno stuzzicadenti. Mettete a cuocere aggiungendo un filo di olio evo e dell’acqua per circa 25-30 minuti in una pentola a fuoco medio oppure in forno ventilato a 180°C per circa 20-25 minuti aggiungendo giusto un filo di olio.

Nel frattempo passiamo alle verdure. Lavatele bene, togliete gli scarti e iniziate a tagliare tutto a cubetti delle stesse dimensioni. In una padella antiaderente fate scaldare un filo di olio con lo spicchio di aglio, dopodiché aggiungete le verdure e un pizzico di sale. Coprite e lasciate cuocere per circa 15 minuti (dipende dalle dimensioni dei cubetti), mescolate di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete dell’acqua. Tirate una parte delle verdure e frullatela per adagiarvi sopra i calamari.

Impiattate.. voilà!

Hummus di cavolfiore viola

Oggi vi propongo un’alternativa al classico hummus di ceci (da me amatissimo oltretutto) bella per gli occhi e buona per il palato. Come accompagnamento ho tostato del pane agli 8 cereali e soia.. dovete provare!!

Ingredienti:

Un cavolfiore viola
Olio evo q.b.
1 Limone
Un pizzico di sale

80gr di pane agli 8 cereali e soia
Un pizzico di origano

Procedimento:

Pulite accuratamente il cavolfiore, lavatelo e fatelo a pezzetti piccoli così da abbreviare i tempi di cottura. Aggiungetelo in acqua bollente e attendete che diventi bello morbido; quando è cotto bene scolatelo, conservando un paio di mestoli di acqua di cottura. A questo punto frullatelo aggiungendo un pizzico di sale e dell’olio evo e se il composto non è abbastanza fluido utilizzate anche una parte dell’acqua che avete conservato fino a raggiungere la consistenza desiderata. Quando si sarà raffreddato spremete un bel limone e.. MAGIA! L’acidità del limone trasformerà il brutto colore che avevamo ottenuto dalla bollitura in un magnifico fuxia 😂 Scherzi a parte io adoro il limone quindi lo metterei ovunque…. versate il vostro hummus in una ciotola.

A questo punto prendete il vostro pane agli 8 cereali e soia, tagliatelo in quadratini e tostatelo in una padella antiaderente. Quando è pronto adagiatelo sull’hummus. Aggiungete un pizzico di origano e un filo di olio evo a crudo.

Et voilà!

Sfoglia al farro con crema di noci e pomodori secchi

Oggi è venerdì e si sa che il venerdì sera si organizzano le cene con gli amici, anche quando il tempo per i preparativi è pochissimo.. vi assicuro che si tratta di una ricetta lampo con cui farete una gran bella figura! La crema di noci io la faccio in casa sempre un po’ di più cosi da poterla conservare in frigo per qualche giorno 😊

Ingredienti:

Una sfoglia al farro stuffer
3 cucchiai di formaggio spalmabile
40 gr pomodori secchi
Una manciata di granella di noci

Per la crema di noci:
150 gr noci
olio evo q.b.
1 cucchiaio di parmiggiano
Un pizzico di sale

Procedimento:

Per la crema di noci: sgusciate le noci e tostatele per 5 minuti in forno, poi tiratele fuori e inseritele ancora calde nel mixer e azionatelo fino a che non si sminuzzeranno. Aggiungetevi un cucchiaio di parmigiano, un cucchiaio di olio evo e se necessario un po di acqua tiepida. Continuate a frullare fino a che non avrete ottenuto la consistenza desiderata, correggendo con acqua o olio se necessario e aggiungendo un pizzico di sale. Potete prepararla qualche giorno prima e poi tirarla fuori dal frigo all’occorrenza!

A questo punto prendete la sfoglia al farro dal frigo e lasciatela almeno 5 minuti fuori prima di srotolarla. Prendete la vostra crema di noci, io ne ho usati 5 cucchiai e aggiungetevi 2-3 cucchiai di formaggio spalmabile per renderla ancora piu cremosa. Srotolate la sfoglia e datele la forma desiderata, nel mio caso quadrata, farcite con la crema di formaggio e noci e sopra adagiatevi i pomodori secchi e una manciata di granella di noci. Saldate bene i bordi cosi da non far fuoriuscire il contenuto e inseritela su di una teglia da forno. Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180°C per 25-30 minuti, di cui gli ultimi 5 di grill per ottenere una bella doratura!